Make your own free website on Tripod.com
RADIOLANDIA - DICEMBRE 1965 RADIOLANDIA - DICEMBRE 1965

Ecco le pagine del magazine argentino "Radiolandia", dicembre 1965.
Ringraziamo Daniel Luirette, Jorge Martins e Raul Escandar, della Sociedad Argentina de Informacion per averci gentilmente fornito questo materiale!

FA ONORE ALLA SUA VOCE IL MAGNETISMO PERSONALE DI LUIGI TENCO

Sobrio, tanto nel vestire come nei suoi gesti, Luigi Tenco risponde personalmente all'immagine che le sue canzoni fanno presumere.
L'autore di "Ho capito che ti amo", uno dei successi discografici più favolosi degli ultimi tempi, arrivò a Buenos Aries in visita solo per dieci giorni. Quando apparirà questo scritto starà per partire.
Luigi ha 28 anni e sta per diventare avvocato. Altro dettaglio per comprendere la sua singolare personalità. L'esito della sua visita, è la prima volta che viene in America, era in buona misura garantita dal successo di cui parleremo.
In un primo contatto con i giornalisti, si manifestò lusingato nello scoprire quanto fosse la sua popolarità presso il nostro pubblico, principalmente quello giovanile.
"Sapevo che il mio nome qui era conosciuto ma non mi aspettavo di essere ricevuto con questo tributo che ha superato tutte le mie aspettative. Mi dispiace dover rimanere così poco tempo con voi, però diversi impegni mi attendono in Europa. Però vi prometto di tornare l'anno prossimo".

LAVORO INTENSO

In questi dieci giorni, Tenco svolse e svolge un'intensa attività. Oltre alla sua presenza in balletti e in televisione (martedì scorso si presentò con gran successo ad un programma speciale di Canale 13), lascerà registrazioni in vari programmi.
Gli stessi verranno mandati in onda in tutto il mese di dicembre, nello spazio di Casinò Philips, e anche su Canale 13.
Pur avvicinandosi già ai 30 anni, Luigi Tenco irradia gioventù, ma non una gioventù irresponsabile, bensì serena e seria. La fama lo raggiunse da poco, sopratutto quando "Ho capito che ti amo" vinse il primo premio al Festival della canzone di Barcellona, nel 1964. Da allora, la sua carriera fu vertiginosa, tutta in salita.
Ciascuna sua canzone è un successo e il suo nome è quotato tra i cantanti e gli autori più popolari dell'Europa e dell'America.
Però tutto questo non è bastato a cambiare la sua natura riservata. Egli si considera compositore prima che interprete, crede che per continuare ad essere famoso dovrà utilizzare tutto il suo talento di creatore di temi.
Attualmente sta compiendo il servizio militare. Circostanza che può risultare curiosa alla sua età, però non lo è, perché in Italia gli studenti possono scegliere di compiere il proprio dovere militare tra i 20 e i 30 anni.
La sua presenza anche nei balletti è stata una buona occasione per verificare la sua popolarità tra i nostri giovani.
Insomma il prestigio che lo aveva fatto conoscere attraverso il disco è stato ampiamente confermato da questa deplorevole e fugace visita. Speriamo che mantenga fede alla sua promessa e ritorni nel nostro Paese il prossimo anno.



Nella didascalia della prima pagina:
Insieme a Ben Molar. Al famoso compositore Argentino si deve in buona misura la fama del cantante italiano da parte del nostro pubblico.



Nella didascalia della seconda pagina:
Sonia, una giovane figura in ascesa della canzone del nostro Paese, dialoga con Luigi Tenco. La sua simpatia e l'attitudine per il dialogo sedusse tutti.

HACE HONOR A SU VOZ EL MAGNETISMO PERSONAL DE LUIGGI TENCO

Sobrio, tanto en el vestir como en los gestos, Luiggi Tenco responde personalmente a la imagen que sus canciones hacen presumir.
El creador de "He comprendido que te amo", uno de los sucesos del disco mas fabuloso de los ultimos tiempos, llegò a Buenos Aires en una visita de sólo diez dias. Al aparecer estas lineas ya estará a punto de partir.
Luiggi tiene 28 años y está a punto de recibirse de abrogado. Otro detalle mas para comprender su singular personalidad. El éxito de su visita - es la primera vez que viene a América - estaba en buena medida garantizado por el suceso de que hablaramos. En un primer contacto con el periodismo, se manifestó halagado al saber cuanta era su popularidad entre nuestro publico, principalmente el juvenil.
"Sabía que mi nombre era conocido aquí, pero la recepcion que se me tributó suberó todos mis cálculos. Lamento tener que permanecer tan poco tiempo entre ustedes, pero diversos compromisos me reclaman en Europa. Pero les prometo volver el año próximo".

TRABAJO INTENSO

En estos diez dias, Tenco desarrolló y desarrolla una activitad intensa. Además de su presentación personal en bailes y en television (se presentó con gran suceso el martes pasado en un programa especial del Canal 13), dejará grabados una serie de programas. Los mismos se proyectaran a lo largo de todo el mes de diciembre en el espacio de "Casino Philips", también por el Canal 13.
Frisando ya los treinta años, Luiggi Tenco irradia juventud. No una juventud irresponsable, sino mesurada y serena. La fama lo alcanzó no hace mucho, sobre todo cuando "He comprendido que te amo" consechó el máximo galardón en el festival de la cancion de Barcelona, en 1964. A partir de entonces, su carrera cobra un ritmo vertiginoso y ascendente. Cada canción suya es un suceso, y su nombre se cotiza entre los de los cantantes y autores mas populares de Europa y América.
Pero todo esto no ha bastado para alterar su natural reservado. El mismo se considera compositor antes que intérprete y cree que de perdurar su nombre, será por su talento como creador de temas.
Actualmente, se encuentra cumpliendo con el servicio militar. Circunstancia que puede resultar curiosa a su edad, pero que no lo es si tenemos en cuenta que en Italia los estudiantes tienen opción para cumplir con sus deberes militares entre los 20 y los 30 años.
Su presentación en bailes también fue buena ocasión para pulsar su popularidad entre nuestra juventud. En suma, que el prestigio que lo precedía a traves del disco, tuvo amplia ratificación en esta visita lamentablemente fugaz. Es cuestión ahora de que cumpla con su promesa y retorne a nuestro país el año proximo.



Nella didascalia della prima pagina:
Junto a Ben Molar. Al conocido compositor argentino se debe en buena medida que nuestro público conociese el cantante italiano.



Nella didascalia della seconda pagina:
Sonia, una joven y ascendente figura de la canción de nuestro medio, dialoga con Luiggi Tenco. Cautivó a todos su simpatía y aptitud para el diálogo.


HOME PAGE - WEB FORUM - E-MAIL